Grazie a Livio Costarella della Gazzetta del Mezzogiorno per questa splendida recensione.

Press Pino Daniele